CORSO ARCHIVI DELLA MODA: COME VALORIZZARE L’HERITAGE AZIENDALE ATTRAVERSO LA PROPRIA STORIA

Sulla scorta dei lungimiranti esempi di aziende storiche del lusso e del fashion che hanno costruito e preservato il loro patrimonio, il dibattito su archivi prodotto, archivi d’impresa e strategie di marketing è tornato ad accendersi.
Per le aziende del settore, la conoscenza della propria storia non può bastare a costruire o rilanciare il proprio Brand Heritage. Per distinguersi dai competitors, trasformando in un vero e proprio asset il passato commerciale e culturale, diventa fondamentale saper organizzare, catalogare, gestire e alimentare i propri archivi di moda.

La Fondazione Fashion Research Italy, per rispondere a queste esigenze di natura operativa e teorica, ha programmato la Summer School 2019, quarta edizione del corso dedicato all’archivistica applicata alla moda che continua a registrare interesse e partecipazione.

SCARICA LA BROCHURE

ISCRIZIONI
18 febbraio – 22 maggio 2019

PERIODO
10 – 21 Giugno 2019

LINGUA
Italiano

COSTO
Diritti di segreteria: €55
Quota di iscrizione: €900

BORSE DI STUDIO E CONVENZIONI
5 borse di studio del valore di €400
10% di sconto riservato ai soci ANAI

SEDE
Fondazione Fashion Research Italy
Via del Fonditore 12, 40138 Bologna

CONTATTI
Tutor didattico: Silvia Zanella
silvia.zanella@fashionresearchitaly.org / 051 2910041

UN CORSO PER ARCHIVISTA DI MODA

A chi si rivolge

Il corso di Archivi della moda accoglie un massimo di 30 iscritti ed è rivolto a professionisti del settore della moda, ma anche ad archivisti, creativi, studiosi di moda e di management e studenti di discipline attinenti che desiderano affinare le proprie competenze in un settore in ascesa.

E’ infatti studiato per fornire agli addetti ai lavori una preparazione di alto livello, offrendo una chiave di lettura utile a comprendere e gestire le specificità operative e teoriche legate agli archivi di prodotto moda, ai criteri descrittivi più adatti e ai software catalografici di riferimento quando si tratta di riorganizzare e far funzionare un archivio fashion.

Profili in uscita

La Summer School si presenta dunque come un corso per archivista di moda, che ambisce a condividere le competenze base richieste nei contesti aziendali in cui si rende necessaria la creazione o il mantenimento dell’archivio: aziende, fondazioni e musei d’impresa del settore Moda, Lusso e Lifestyle.
Una professionalità in grado di analizzare e organizzare, secondo sicuri e riconosciuti principi archivistici, i documenti e i prodotti dall’impresa di moda (disegni, brevetti, campionari, abiti, accessori, materiale di comunicazione, ecc.) progettando le corrette strategie di valorizzazione in accordo con i diversi reparti aziendali:

  • Historical archive expert manager: un archivista capace di organizzare e catalogare i materiali contenuti in un archivio;
  • Records manager: responsabile della digitalizzazione e della costituzione digitale dell’archivio;
  • Consulting archive supporter: consulente esterno che supporta l’attività e le necessità legate alla costituzione e al mantenimento di un archivio.

PATROCINI

Il corso di heritage management vanta il patrocinio di importanti enti protagonisti del panorama archivistico nazionale da sempre attenti alla valorizzazione di iniziative di aggiornamento per professionisti del settore tra cui:

anai-partner-corso-archivi-moda-fashion-research-italy
musei-impresa-partner-corso-archivi-moda-fashion-research-italy
AIUCD-partner-corso-archivi-moda-fashion-research-italy

IL PRIMO CORSO DI FORMAZIONE ARCHIVISTICA APPLICATA ALLA MODA IN ITALIA

Una full immersion di due settimane che restituisce una panoramica completa sullo stato dell’arte degli archivi di moda in Italia: caratteristiche, specificità, criticità degli archivi aziendali fashion. Un percorso di formazione archivistica unico, perché in grado di concentrare autorevoli riflessioni e approfondimenti sulla disciplina catalografica applicata al mondo della moda e del lusso, riflettendo le linee guida fornite dal Ministero, senza trascurare la realtà operativa delle aziende.

Il programma della Summer School si suddivide in:

43 ore di didattica frontale

Sviluppate in moduli per approfondire il tema degli archivi della moda da punti di vista diversi, raccontando i modelli diffusi, la loro organizzazione e il loro impiego quale prezioso strumento di comunicazione e marketing, nonché i software più noti e apprezzati sul mercato. In questa edizione verrà inoltre dedicato un focus sul tema del Vintage quale generatore di creatività per gli uffici stile e l’editoria di settore.

5 ore di laboratorio

L’archivio per la definizione della Brand Identity

Elisa Fulco, Heritage Communication and Storytelling consultant

Laboratorio catalogazione tessile Fondo Brandone

Claudia D’Angelo, Responsabile dell’Archivio FRI
Silvia Zanella, Executive assistant

Uno dei luoghi ideali in cui si deposita l’identità di un brand è il suo archivio. È solo attraverso il recupero della propria storia che è possibile ricostruire e rilanciare la Brand Identity, puntando su una narrazione specifica e sulla riconoscibilità dei propri prodotti.
Il laboratorio, guidato da Elisa Fulco – Heritage Communication and Storytelling consultant, permetterà agli studenti di riconoscere e ricostruire gli aspetti valoriali che hanno reso iconiche le più importanti maison.

Con l’intenzione di diffondere la cultura d’archivio nei processi creativi delle imprese fashion, la Fondazione Fashion Research Italy ha costituito un suo archivio, il cui fondo più cospicuo conta circa 30.000 disegni tessili su carta e tessuto capaci di rappresentare tutta la varietà stilistica del Made in Italy. Guidati da Claudia D’Angelo, responsabile dell’archivio FRI, gli studenti verranno invitati a confrontarsi con la schedatura tessile; partendo da libri campionario, libri varianti colore, disegni e altro materiale correlato, si cimenteranno con le esigenze catalografiche specifiche del settore.

Visite ad archivi, musei e fondazioni

ARCHIVI DI RICERCA MAZZINI, Massa Lombarda (RA)
Gli Archivi di Ricerca Mazzini nascono dalla passione di Attilio Mazzini per la storia della moda e degli stili. Dalla fine degli anni Settanta ricerca capi e accessori che si distinguono per colori, forme e design originali, arrivando, ad oggi, a una collezione di 400.000 pezzi che diventano protagonisti di sempre nuove ricerche di stile, per alimentare la moda del futuro.
Gli Archivi di Ricerca Mazzini rappresentano un progetto culturale ricco di contenuti stilistici, rivolto alle aziende del settore, alle scuole e ai professionisti della moda al servizio della creatività.

archivi-mazzini-fashion-research-italy

A.N.G.E.L.O. VINTAGE PALACE, Lugo (RA)
L’archivio A.N.G.E.L.O. racchiude oltre 120 mila capi e accessori che datano dalla fine dell’Ottocento ai primi anni 2000, disponibili per noleggio e consultazione. Questa straordinaria collezione in continua crescita rappresenta la testimonianza concreta dell’evoluzione della moda nell’ultimo secolo: gli abiti e gli accessori sono selezionati con cura, in base all’importanza del brand, del designer o della sartoria, considerandone la rarità, i dettagli, la particolarità modellistica e dei materiali.
La portata culturale del patrimonio che preserva è tale che i professionisti del settore lo considerano un riferimento inestimabile per fare ricerca attraverso le epoche della storia del costume. Brand di rilevanza internazionale lo utilizzano per trarre ispirazione per le nuove collezioni e pezzi particolarmente pregiati vengono concessi in prestito a istituzioni museali per esposizioni e mostre di moda.

A.N.G.E.L.O archivio-vintage-palace-fashion-research-italy

MUSEO DEL TESSUTO, Prato (PO)
Il Museo del Tessuto è il più grande centro culturale d’Italia dedicato alla valorizzazione dell’arte e della produzione tessile antica e contemporanea. Nato nel 1975 all’interno dell’Istituto Tecnico Industriale tessile “Tullio Buzzi” da una collezione di 600 frammenti tessili antichi raccolti a uso didattico, oggi rappresenta la memoria del distretto di Prato arrivando a conservare circa 9000 reperti che spaziano dalle collezioni di tessuti archeologici alla moda del XX secolo. Dopo diversi cambi di sede, attualmente è ospitato all’interno della ex fabbrica Campolmi, preziosa testimonianza di archeologia industriale, completamente rinnovata nel 2012.

museo-tessuto-fashion-research-italy

ARCHIVIO STORICO LINEAPIÚ, Campi Bisenzio (FI)
L’Archivio Storico Lineapiù, inaugurato nel 2012, conserva oltre 33 mila esemplari di maglieria sperimentale, teli con punti maglia, cartelle di campionario, oggetti in maglia, arazzi, libri rari che costituiscono il patrimonio storico dell’azienda omonima dal 1975 ad oggi. Il fondo archivistico, completamente inventariato e digitalizzato, consente ricerche per stagione, materia, colore o filato utilizzato. È stato creato un percorso espositivo che presenta la storia del marchio dal filato sino alla sua interpretazione in maglia, arricchito da una collezione di abiti vintage e contemporanei realizzati da prestigiosi brand con i filati Lineapiù. All’Archivio si aggiungono anche la Sala dei Punti esperienziale e la Biblioteca, con una speciale sezione dedicata ad antichi volumi di campionario tessile.

archivio-storico-lineapiu-fashion-research-italy

PROGRAMMA

LUNEDÍ 10 MARTEDÍ 11 MERCOLEDÍ 12 GIOVEDÍ 13 VENERDÍ 14
Archivi della moda: cosa sono e perché servono Visita al Fondo Brandone di FRI e aspetti conservativi L’archivio come strumento di difesa legale Visite L’archivio per la creatività
Dalle 09:30 alle 10:30 Claudia D’Angelo, Responsabile Archivio FRI Claudia D’Angelo, Responsabile Archivio FRI
Silvia Zanella, Executive Assistant Archivio FRI, Bologna
Carlotta Corazza, Senior Intellectual Property Manager Bottega Veneta
Manuela Soldi, Assegnista di ricerca Università Iuav di Venezia
Archivi di ricerca Mazzini, Massa Lombarda (RA) Alberto Caselli Manzini, Fashion Editor e Editor in Charge di Collezioni – Sport&Street
Dalle 10:30 alle 11:30 Claudia D’Angelo Claudia D’Angelo
Silvia Zanella
Carlotta Corazza
Manuela Soldi
Alberto Caselli Manzini
Dalle 11:30 alle 12:30 Claudia D’Angelo Claudia D’Angelo
Silvia Zanella
Carlotta Corazza
Manuela Soldi
Alberto Caselli Manzini
Dalle 12:30 alle 13:30
Archivi della moda: cosa sono e perché servono Modelli e necessità della schedatura tessile L’archivio di prodotto vintage Visite L’archivio per la creatività
Dalle 13:30 alle 14:30 Giorgetta Bonfiglio Dosio, già Professore ordinario di Archivistica, Università di Padova Francina Chiara, già Curatore dell’Archivio e Museo Fondazione Antonio Ratti (Como), Professore a contratto di Storia della moda e del costume, Università Cattolica del Sacro Cuore, Brescia Angelo Caroli, Fondatore Archivio A.N.G.E.L.O. Vintage Palace, Lugo (RA) Archivio A.N.G.E.L.O. Vintage Palace, Lugo (RA) Amelianna Loiacono, Fashion Editor
Dalle 14:30 alle 15:30 Giorgetta Bonfiglio Dosio Francina Chiara Angelo Caroli Amelianna Loiacono
Dalle 15:30 alle 15:45
Dalle 15:45 alle 16:45 Giorgetta Bonfiglio Dosio Francina Chiara Angelo Caroli Amelianna Loiacono
LUNEDÍ 17; MARTEDÍ 18 MERCOLEDÍ 19 GIOVEDÍ 20 VENERDÍ 21
Archivio, Museo d’Impresa, Museo della moda, Fondazione: modelli e necessità a confronto L’Heritage Marketing per la valorizzazione: casi a confronto Museo e archivio: le specificità del comparto tessile Visite Il prodotto tessile: catalogazione e software. Laboratorio sul Fondo Renzo Brandone.
Dalle 09:30 alle 10:30 Alessandra Arezzi Boza e Grazia Venneri, fondatrici di Beyond Heritage Marco Montemaggi, Heritage Marketing expert Laura Fiesoli, Responsabile della Sezione Contemporanea del Museo del Tessuto, Prato Museo del Tessuto, Prato Claudia D’Angelo
Silvia Zanella
Dalle 10:30 alle 11:30 Alessandra Arezzi Boza e Grazia Venneri Marco Montemaggi Laura Fiesoli Claudia D’Angelo
Silvia Zanella
Dalle 11:30 alle 12:30 Alessandra Arezzi Boza e Grazia Venneri Marco Montemaggi Laura Fiesoli Claudia D’Angelo
Silvia Zanella
Dalle 12:30 alle 13:30
L’archivio per la definizione della Brand Identity L’archivio prodotto: il caso Max Mara Museo e archivio: le specificità del comparto tessile Visite Il prodotto tessile: catalogazione e software. Il caso Collective Access
Dalle 13:30 alle 14:30 Elisa Fulco, Heritage Communication and Storytelling consultant Federica Fornaciari, Curatore di BAI Max Mara, Reggio Emilia Marinella Bianco, Archivista e co-founder Acta Progetti, Torino Archivio Storico Lineapiù, Campi Bisenzio (FI) Silvia Zanella
Marco Rubichi, Project Manager Promemoria Srl, Torino
Dalle 14:30 alle 15:30 Elisa Fulco Federica Fornaciari Marinella Bianco Silvia Zanella
Marco Rubichi
Dalle 15:30 alle 15:45
Dalle 15:45 alle 16:45 Elisa Fulco Federica Fornaciari Marinella Bianco Silvia Zanella
Marco Rubichi

DOCENTI

Professionisti del settore e professori provenienti da atenei pubblici e istituti privati, condivideranno la loro esperienza attraverso il racconto di case study e affondi teorici, dedicando parte della loro lezione a momenti laboratoriali che consentiranno di familiarizzare con la catalogazione applicata al tessile e con i processi di analisi legate allo sviluppo della Brand Identity.

Fondatore e titolare dell’archivio A.N.G.E.L.O. Vintage Palace

Già Curatore dell’Archivio e Museo Fondazione Antonio Ratti (Como), Professore a contratto di Storia della moda e del costume, Università Cattolica del Sacro Cuore, Brescia

Responsabile della Sezione Contemporanea del Museo del Tessuto, Prato

Consigliere Museimpresa, Brand Identity Consultant per Diesel e docente di Heritage Marketing

Heritage Communication and Storytelling consultant

SCADENZE

Tutte le scadenze per presentare i documenti richiesti per la candidatura al corso Archivi della moda:

APERTURA
ISCRIZIONI

18 Febbraio 2019

CHIUSURA
ISCRIZIONI

22 Maggio 2019

GRADUATORIA PROVVISORIA

27 Maggio 2019

TERMINE
VERSAMENTI

3 Giugno 2019

GRADUATORIA DEFINITIVA

6 Giugno 2019

PERIODO
LEZIONI

10-21 Giugno 2019

COME ISCRIVERSI

Per presentare la tua candidatura alla Summer School School Archivi della moda, dopo aver letto con attenzione il regolamento, procedi sul sito dedicato seguendo le istruzioni di seguito riportate.

Modalità di iscrizione

1. Compila QUI la scheda anagrafica con i tuoi dati personali
2. Conferma la registrazione cliccando sul link che riceverai via email
3. Accedi all’area riservata, con username e password attivati, scegli il corso e segui la procedura guidata (entro il 22 Maggio 2019, data di chiusura delle iscrizioni)
4. Versa la quota di 55€ a titolo di diritti di segreteria (non rimborsabile) tramite sistema di pagamento elettronico, indicando il seguente oggetto “diritti di segreteria corso; nome e cognome studente; titolo del corso corso (es. per studente Mario Rossi al corso in Archivi della moda: “diritti di segreteria corso; Mario Rossi; Archivi della moda”)
5. Carica i materiali richiesti (formato jpg o PDF di dimensioni max 2 MB):

  • Copia digitale di un documento di identità valido;
  • CV (formato europass);
  • lettera motivazionale.

6. Il 27 Maggio 2019 sarà pubblicata la graduatoria provvisoria e vedrai comparire nella tua area riservata uno dei seguenti stati in relazione al punteggio ottenuto:

  • Ammesso con borsa: si attiverà un ulteriore campo per il caricamento della ricevuta di disposizione di bonifico relativa alla quota di iscrizione agevolata di 500€ (non rimborsabile);
  • Ammesso: si attiverà un ulteriore campo per il caricamento della ricevuta di disposizione di bonifico relativa alla quota di iscrizione di 900€ (non rimborsabile);
  • Non ammesso.

Se sarai tra i selezionati per partecipare al corso, avrai tempo fino al 3 Giugno 2019 per completare la tua iscrizione, allegando la ricevuta di disposizione di bonifico relativo alla quota di iscrizione di 900€ (non rimborsabile)

Non sei stato ammesso? Hai ancora possibilità di essere ripescato!

7. La graduatoria definitiva sarà pubblicata il 6 Giugno 2019.

SCARICA LA BROCHURE

CONTATTACI

Ti è rimasto qualche dubbio sul nostro corso?
Contatta il tutor didattico a tua disposizione per rispondere ad ogni domanda!

Silvia Zanella
silvia.zanella@fashionresearchitaly.org
0512910041

FAQ

In caso di parimerito in graduatoria tra due candidati della stessa età, avrà diritto di precedenza chi ha per primo portato a termine la domanda di iscrizione (in base alla data di ordine di pagamento eseguito tramite sistema di pagamento elettronico attivo sul sito http://edu.fashionresearchitaly.org).

Tutti i candidati possono partecipare alla selezione per l’ottenimento delle 5 borse di studio a copertura parziale del costo di iscrizione messe a disposizione da Fashion Research Italy.
Una volta completata la procedura di iscrizione, la commissione giudicatrice provvederà all’analisi delle candidature e all’assegnazione delle borse (come descritto al cap. III del regolamento).

Studenti stranieri
Gli studenti stranieri posso iscriversi caricando il CV in lingua inglese ma si necessita la conoscenza della lingua italiana, essendo il corso erogato in italiano.

Liberi professionisti
Il corso è aperto ai liberi professionisti, studiosi e a tutti coloro che abbiano conseguito un titolo di studi secondo quanto previsto al cap. II del regolamento.

Titoli di studio
Candidati che abbiano conseguito titoli di studio diversi da quelli richiesti, possono essere ammessi dalla commissione giudicatrice, a fronte della valutazione di CV e lettera motivazionale e agli esiti di un eventuale colloquio (come indicato al cap. II Requisiti, punto 3 del regolamento).

Età
Per la partecipazione al corso di formazione, non esiste un limite d’età.

Il corso si svolge dal 10-21 Giugno 2019, dal lunedì al venerdì in modalità full time: dalle 9:30 alle 16:45.
La Fondazione FRI, a fronte di preventiva comunicazione agli studenti, si riserva il diritto di effettuare modifiche al calendario dei corsi per il migliore svolgimento degli stessi.

LE PRECEDENTI EDIZIONI DEL CORSO DI ARCHIVI DELLA MODA A BOLOGNA

Accreditati professionisti del settore hanno animato le precedenti edizioni del corso in cui sono state analizzate le diverse tipologie di archivi d’impresa moda, illustrandone la genesi ed approfondendone l’organizzazione e la gestione da attuarsi in armonia con le esigenze dell’impresa. Non sono mancati approfondimenti sul rapporto con le tecnologie digitali a disposizione delle moderne attività di catalogazione.

Un’esperienza di grande arricchimento per partecipanti, docenti ed organizzatori.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto la normativa sulla privacy