RIMANDATO

Per consentire la miglior esperienza formativa in totale sicurezza, il corso verrà erogato in autunno.
Lascia il tuo contatto alla fine della pagina per ricevere aggiornamenti!

aggiornamenti-corsi-fashion-research-italy

RIMANDATO

Per consentire la miglior esperienza formativa in totale sicurezza, il corso verrà erogato in autunno.
Lascia il tuo contatto a fine pagina per ricevere aggiornamenti!

aggiornamenti-corsi-fashion-research-italy

SILVIA ZANELLA
silvia.zanella@fashionresearchitaly.org
051 2910041

Per informazioni contatta il Tutor Didattico!

SILVIA ZANELLA
silvia.zanella@fashionresearchitaly.org
051 2910041

In un settore in perenne evoluzione, quale è quello della moda, e sotto la spinta degli ultimi cambiamenti imposti dal mercato, le aziende sembrano reagire e fortificarsi attraverso un profondo ripensamento di se stesse. In tal senso, il recupero e la rivisitazione del proprio heritage, vero cuore pulsante del brand e memoria di tutta l’impresa, può rivelarsi una strategia vincente.

La Fondazione Fashion Research Italy, sin da subito, ha creduto nella centralità della memoria d’impresa, istituendo il corso intensivo Archivi della Moda: Heritage Management per formare figure professionali in grado di contemperare il rispetto degli standard archivistici con le più specifiche necessità delle aziende, che nella valorizzazione del proprio patrimonio trovano nuove leve per una moderna comunicazione e un rafforzamento della propria immagine.

DESTINATARI E OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI

Il corso è rivolto principalmente ad aziende e professionisti che operano nel settore moda, ma anche a studenti e laureati (corsi di laurea triennali e magistrali) in archivistica, biblioteconomia, moda, arte, management e comunicazione che desiderino conoscere l’archivio nelle sue diverse fasi o imparare a costituirlo, ordinarlo e catalogarlo per renderlo strumento strategico di competitività aziendale e generatore di “storie” — nella definizione della brand identity e dell’heritage marketing.

La Summer School offre l’opportunità di conoscere importanti aziende che operano nel settore, creando un ricco network di contatti, e fornisce le competenze necessarie alla specializzazione di esperti facilmente assorbibili in contesti aziendali, musei d’impresa e del Cultural Heritage del settore Moda, Lusso e Lifestyle, in cui è necessaria la costituzione, il mantenimento o lo sviluppo dell’archivio.

I possibili inquadramenti professionali sono:

  • Historical Archive Expert Manager: una figura in grado di organizzare e catalogare i materiali contenuti in un archivio;
  • Records Manager: coordinatore del processo di costituzione e digitalizzazione dell’archivio;
  • Consulting Archive Supporter: consulente che affianca l’impresa nelle necessità legate ai processi di costituzione e mantenimento di un archivio.

DESTINATARI E OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI

Il corso è rivolto principalmente ad aziende e professionisti che operano nel settore moda, ma anche a studenti e laureati (corsi di laurea triennali e magistrali) in archivistica, biblioteconomia, moda, arte, management e comunicazione che desiderino conoscere l’archivio nelle sue diverse fasi o imparare a costituirlo, ordinarlo e catalogarlo per renderlo strumento strategico di competitività aziendale e generatore di “storie” — nella definizione della brand identity e dell’heritage marketing.

La Summer School offre l’opportunità di conoscere importanti aziende che operano nel settore, creando un ricco network di contatti, e fornisce le competenze necessarie alla specializzazione di esperti facilmente assorbibili in contesti aziendali, musei d’impresa e del Cultural Heritage del settore Moda, Lusso e Lifestyle, in cui è necessaria la costituzione, il mantenimento o lo sviluppo dell’archivio.

I possibili inquadramenti professionali sono:

  • Historical Archive Expert Manager: una figura in grado di organizzare e catalogare i materiali contenuti in un archivio;
  • Records Manager: coordinatore del processo di costituzione e digitalizzazione dell’archivio;
  • Consulting Archive Supporter: consulente che affianca l’impresa nelle necessità legate ai processi di costituzione e mantenimento di un archivio.

ISCRIZIONI
RIMANDATE

LEZIONI
RIMANDATE

LINGUA
Italiano

COSTO
Diritti di segreteria: €60
Quota di partecipazione: €950

CONVENZIONI
10% di sconto riservato ai soci ANAI, Confindustria Emilia e Clust-ER CREATE

PATROCINI
Il corso è patrocinato da ANAI e MUSEI IMPRESA

SILVIA ZANELLA

silvia.zanella@fashionresearchitaly.org

051 2910041

ISCRIZIONI
RIMANDATE

LEZIONI
RIMANDATE

LINGUA
Italiano

COSTO
Diritti di segreteria: €60
Quota di partecipazione: €950

CONVENZIONI
10% di sconto riservato ai soci ANAI, Confindustria Emilia e Clust-ER CREATE

PATROCINI
Il corso è patrocinato da ANAI e MUSEI IMPRESA

SILVIA ZANELLA

silvia.zanella@fashionresearchitaly.org

051 2910041

PROGRAMMA

Archivi della Moda: Heritage management si delinea come il primo corso in Italia che codifica e raccoglie le esperienze della disciplina catalografica e archivistica in ambito fashion quale prodotto formativo, mediando tra la teoria e le prassi in uso nelle realtà più note tra gli addetti ai lavori. Una full immersion di alta specializzazione che, in due settimane, offre ai partecipanti una panoramica a tutto tondo delle caratteristiche, specificità e problematiche viste da un doppio punto di vista: teorico, attraverso la voce di docenti universitari, e pratico, attraverso la diretta testimonianza di professionisti del settore che ne presentano l’utilizzo in chiave business.

Il programma della Summer School si suddivide in:

42 ORE DIDATTICA FRONTALE distribuite in moduli che approfondiranno:

  • cos’è un archivio di moda;
  • come si catalogano e fotografano i prodotti moda;
  • quadro ministeriale: scheda Veac e progetti legati al fashion;
  • brand identity, mostre e formazione generate dall’archivio;
  • la valorizzazione e la comunicazione;
  • applicativi per la descrizione e modelli di digitalizzazione: i software di catalogo più usati e importanti case studies.

TESTIMONIANZE di professionisti che lavorano in archivi di disegni tessili, stamperie, filature, maglierie, aziende di confezione;

6 ORE DI LABORATORIO in cui catalogare diversi prodotti tessili e confrontarsi con i professionisti coinvolti;

4 VISITE ad archivi, collezioni e musei d’impresa per verificare sul campo le caratteristiche di questo genere di struttura conservativa.

Lunedì

9:00 – 16:45

Introduzione: Archivi della moda: cosa sono e perché servono

Claudia D’Angelo, Responsabile Archivio Fondazione Fashion Research Italy (Bologna)

Giorgetta Bonfiglio Dosio, già Professore Ordinario di Archivistica, Università di Padova

Martedì

9:30 – 16:45

Visita al Fondo Renzo Brandone (Archivio FRI) e aspetti conservativi

Claudia D’Angelo, Responsabile Archivio Fondazione Fashion Research Italy (Bologna)

Silvia Zanella, Executive Assistant Responsabile dell’Archivio FRI (Bologna)

L’archivio di una stamperia tessile

Samuele Sarotto, Responsabile Allestimento Campioni e Collaboratore Archivio Miroglio Textile (Alba)

Mercoledì

9:30 – 16:45

Archivi di filati, tessiture, maglieria e capi confezionati

Simone da Ros, Mara Lacagnina, Archivisti Benetton Group, Castrette di Villorba (Treviso)

Marinella Bianco, Archivista e Co-founder Acta Progetti (Torino)

Giovedì

Visita: Archivio Missoni, Museo MAGA (Varese)

Venerdì

9:30 – 16:45

L’archivio come fonte per strategie di brand identity, mostre e formazione

Federica Fornaciari, Curator Max Mara Library and Company Archive (Reggio Emilia)

Paolo Alvise Minio, Collaboratore Fondazione Roberto Capucci (Udine)

Lunedì

9:30 – 16:45

Direttive ministeriali di schedatura e progetti legati al fashion

Francesca Delneri, Funzionario Archivista presso l’Archivio di Stato di Bologna

L’archivio di una tessitura

Chiara Arisi, Maria Paloc rispettivamente Consulente Archivi Tessile e Moda e Curatore Archivio Storico, Manteco SpA (Prato)

Martedì

9:30 – 16:45

La valorizzazione degli archivi di moda

Alessandra Arezzi Boza, Brand Heritage Expert

Archivi d’impresa e identità di marca

Marco Montemaggi, Heritage Marketing Expert e Consigliere Museimpresa

Mercoledì

9:30 – 16:45

La conservazione dei documenti moda cartacei e tessili

Silvia Zanella, Executive Assistant Responsabile dell’Archivio FRI (Bologna)

Modelli e necessità della schedatura tessile e Laboratorio di catalogazione tessile

Francina Chiara, già Curatore dell’Archivio e Museo Fondazione Antonio Ratti (Como), Professore a contratto di Storia della moda e del costume, Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia

A seguito della lezione frontale in cui verranno fornite norme, indicazioni e modalità operative legate alla schedatura tessile e all’acquisizione delle immagini, gli studenti si cimenteranno con le esigenze catalografiche specifiche di tessuti, libri campionario e disegni tessili in parte provenienti dal Fondo Renzo Brandone (Archivio FRI).

Giovedì

Visita: Archivio Storico Lineapiù; Archivio Manteco (Prato)

Venerdì

9:30 – 16:45

Applicativi per la descrizione e modelli di digitalizzazione

Dimitri Brunetti, Ricercatore di Archivistica, Università di Udine

Software di catalogazione Collective Access e laboratorio di catalogazione di bozzetti di ricamo

Silvia Zanella, Executive Assistant Responsabile dell’Archivio FRI

Con l’intenzione di diffondere la cultura d’archivio nei processi creativi delle imprese fashion, la Fondazione Fashion Research Italy ha costituito un suo archivio che consta di tre fondi archivistici. Al fine di mostrare agli studenti il maggior numero di tipologie di archivio moda, verranno fatti catalogare dei bozzetti di ricamo del Fondo Emmanuel Schvili (Archivio FRI).

VISITE

ARCHIVIO MISSONI

L’Archivio Missoni conserva la produzione dell’azienda dai primi anni Sessanta consistente in 17.000 capi dalle collezioni Missoni uomo e donna; 10.000 accessori (borse, scarpe, sciarpe, cappelli, occhiali, gioielli); quasi 7000 tessuti e circa 1000 cartelle colori; materiale di comunicazione; libri, cataloghi di mostre; materiale fotografico e video relativo alla famiglia Missoni e agli eventi a cui l’azienda partecipa. Inoltre è depositario dell’opera artistica di Ottavio Missoni (arazzi e disegni originali). L’organizzazione cronologica dell’archivio è iniziata nel 1994 e oggi risulta sia riordinato fisicamente che digitalizzato. L’archivio è fonte d’ispirazione per mantenere l’identità della maison nelle nuove collezioni. Inoltre realizza o presta materiali e costumi a musei o enti per mostre ed eventi in cui spesso Luca Missoni è curatore. Nella sua funzione artistico-culturale ha interscambi con musei, enti, istituzioni, scuole di moda, istituti professionali e Università.

MUSEO MAGA

Il museo MAGA è stato fondato nel 1966 come Civica Galleria d’Arte Moderna di Gallarate. Oggi conserva più di 5.000 opere che illustrano i principali orientamenti artistici dalla metà del Novecento ai giorni nostri, con aperture sulle ricerche contemporanee internazionali. Nell’esclusivo spazio multifunzionale chiamato Sala Arazzi sono esposte alcune delle più significative opere di Ottavio Missoni: studi per arazzi e tessuti realizzati a pennarello su carta quadrettata e arazzi patchwork unici da lui creati personalmente. Nel dicembre del 2009, il Comune di Gallarate ha costituito la Fondazione “Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella” con il compito di gestire le attività del museo. Dal 2010, il museo ha acquisito il nome MAGA – Museo d’Arte Gallarate e si è trasferito in una sede più prestigiosa.

ARCHIVIO STORICO LINEAPIÚ

L’Archivio Storico Lineapiù, inaugurato nel 2012, conserva oltre 33 mila esemplari di maglieria sperimentale, teli con punti maglia, cartelle di campionario, oggetti in maglia, arazzi, libri rari che costituiscono il patrimonio storico dell’azienda omonima dal 1975 ad oggi. Il fondo archivistico, completamente inventariato e digitalizzato, consente ricerche per stagione, materia, colore o filato utilizzato. È stato creato un percorso espositivo che presenta la storia del marchio dal filato sino alla sua interpretazione in maglia, arricchito da una collezione di abiti vintage e contemporanei realizzati da prestigiosi brand con i filati Lineapiù. All’archivio si aggiungono anche la Sala dei Punti esperienziale e la Biblioteca, con una speciale sezione dedicata ad antichi volumi di campionario tessile.

ARCHIVIO MANTECO

Il progetto di costituzione dell’archivio storico è stato avviato in concomitanza della celebrazione dei settantacinque anni dalla fondazione dell’azienda. Grazie a un rigoroso processo metodologico è stata avviata l’opera di inventariazione, catalogazione, digitalizzazione, conservazione ed esposizione del patrimonio storico aziendale, composto da oltre 40.000 elementi, frutto di tanti anni di ricerca e sperimentazione. L’archivio è aperto agli operatori del settore come stilisti, ricercatori, clienti, studenti e giornalisti.

ISCRIZIONI

 

SCADENZE

APERTURA
ISCRIZIONI

RIMANDATA

CHIUSURA
ISCRIZIONI

RIMANDATA

GRADUATORIA PROVVISORIA

RIMANDATA

TERMINE
VERSAMENTI

RIMANDATO

GRADUATORIA DEFINITIVA

RIMANDATA

PERIODO
LEZIONI

RIMANDATA

aggiornamenti-corsi-fashion-research-italy

Valida l’account cliccando sul link che riceverai via email

Scegli il corso accedendo all’area riservata e seguendo la procedura guidata

Versa la quota di 60€ per i diritti di segreteria (non rimborsabile). Nell’oggetto inserisci: “diritti di segreteria corso; nome e cognome; Archivi della Moda”

Carica i documenti richiesti: documento di identità valido, CV (formato europass) e lettera motivazionale.

La commissione valuterà le candidature pervenute e pubblicherà una graduatoria provvisoria. Se non sei stato ammesso, hai ancora la possibilità di essere ripescato nella graduatoria definitiva.

Se sarai tra i selezionati per partecipare al corso, si attiverà un ulteriore campo per il caricamento della ricevuta di disposizione di bonifico della quota di iscrizione di 950€ (non rimborsabile).

SCOPRI LA SEDE FRI

Un polo didattico, espositivo e archivistico interamente dedicato al mondo della moda che, con i suoi 7000 mq connotati dall’integrazione con le tecnologie di ultima generazione, costituisce un importante esempio di riqualificazione della periferia industriale e di riconversione conservativa di un complesso architettonico preesistente, dagli anni ’80 al 2000 stabilimento del Gruppo La Perla.

SILVIA ZANELLA
silvia.zanella@fashionresearchitaly.org
051 2910041


SILVIA ZANELLA

silvia.zanella@fashionresearchitaly.org
 

051 2910041

PARERI DEGLI EX STUDENTI






REGISTRATI PER RICEVERE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto la normativa sulla privacy