CORSO DI ARCHIVI DELLA MODA: NUOVE STRATEGIE PER LA VALORIZZAZIONE DELLA BRAND IDENTITY

All’interno del perenne cambiamento che coinvolge il mondo della moda, l’heritage assume un ruolo sempre più strategico per le aziende. Il recupero, la rivisitazione e lo studio del proprio patrimonio diventano le chiavi per distinguersi dai competitors.

Saper organizzare, catalogare, gestire e mantenere un archivio diventano pertanto prerogative importanti e necessarie.

Per rispondere a queste esigenze, la Fondazione Fashion Research Italy ha organizzato la Summer School “Archivi della moda: heritage management” – a cura del Direttore dell’Archivio e spazi espositivi di FRI, Fabio Massaccesi – seconda edizione del corso di novembre, chiusosi con grande successo.

A CHI SI RIVOLGE LA SUMMER SCHOOL

Il corso ammette un massimo di 30 iscritti ed è rivolto principalmente a professionisti che già operano nel settore della moda e desiderano aggiornare le proprie competenze così come a chi desideri formarsi in un settore in forte sviluppo.
Studenti e laureati (triennali e magistrali) ma anche studiosi, specializzati e addottorati in discipline quali archivistica, biblioteconomia, moda, arte, management e comunicazione.

UN CORSO PER ARCHIVISTA DI MODA

Il corso di alta specializzazione offre l’opportunità di apprendere le specificità della disciplina archivistica applicate al comparto fashion, in particolar modo quello del prodotto, assieme ai principali criteri tecnici e teorici in uso.

La Summer School, qualificandosi come un corso per archivista di moda, fornisce le skills adeguate per formare esperti facilmente assorbibili in contesti aziendali in cui è necessaria la costituzione o il mantenimento dell’archivio: imprese, fondazioni, musei d’impresa e del Cultural Heritage del settore Moda, Lusso e Lifestyle.

Una figura capace di organizzare, secondo principi archivistici, i documenti e i beni prodotti dall’impresa di moda (disegni, abiti, accessori, materiale di comunicazione, ecc.) dialogando con i diversi reparti e supportandone il lavoro.

  • Historical archive expert manager: archivisti esperti capaci di organizzare e catalogare i materiali d’archivio;
  • Records manager: coordinatore del processo di acquisizione e costituzione dell’archivio;
  • Consulting archive supporter: consulente esterno che supporta l’attività legata all’archivio.

IL PRIMO CORSO DI ARCHIVISTICA PER LA MODA IN ITALIA

Due settimane di alta specializzazione che intendono dare un quadro a trecentosessanta gradi delle necessità, delle problematiche e delle opportunità offerte dagli archivi, in particolare dagli archivi prodotto, alle aziende del settore.

Un corso di archivistica per la moda unico nel suo genere, che raccoglie e illustra la disciplina catalografica applicata al mondo della moda, del lusso e del lifestyle mediando tra le richieste della normativa ministeriale e quelle dettate dai tempi delle aziende.
Il programma della Summer School si suddivide in:

  • 36 ore di didattica frontale sviluppate secondo moduli che affrontano il tema degli archivi della moda da differenti prospettive descrivendone i modelli esistenti, la rispettiva gestione, il loro utilizzo come strumento di comunicazione e marketing e i software a disposizione. Vi è un focus sul caso del distretto calzaturiero;
  • 11 ore di laboratorio in cui mettere in pratica le competenze acquisite durante il confronto con docenti ed esperti nel modulo didattico;
  • Visite ad archivi, fondazioni e musei d’impresa tra i più prestigiosi del comparto Fashion e Luxury per immergersi nello sfaccettato mondo degli archivi di moda.
LUNEDÍ 18 MARTEDÍ 19 MERCOLEDÍ 20 GIOVEDÍ 21 VENERDÍ 22
Dalle 10:00 alle 17:15 Prolusione – Archivi della moda: cosa sono e perché servono

Fabio Massaccesi, Direttore degli Archivi e Spazi Espositivi di FRI, Bologna

Monica Brannetti, Heritage expert, Archivio Bulgari, Roma

Archivio, Museo d’Impresa, Museo della moda, Fondazione: modelli e necessità a confronto

Alessio Vannetti, Worldwide Communications Director di Gucci

Federica Fornaciari, Curatore di BAI Max Mara, Biblioteca e Archivio d’Impresa Max Mara, Reggio Emilia

Modelli e necessità a confronto nel settore calzaturiero

Federica Rossi, Curatore Museo della calzatura di Villa Foscarini Rossi, Stra (VE)

Lezione al Museo Sergio Rossi, San Mauro Pascoli (FC)

Alessandra Arezzi Boza e Grazia Venneri,
Brand heritage expert, founder Beyond Heritage

Visite:
Museo della calzatura di Villa Foscarini Rossi, Stra (VE);
Archivio Benetton, Castrette di Villorba (TV)
Gestire un Archivio d’Impresa, tenendo conto di caratteristiche ed esigenze

Giorgetta Bonfiglio Dosio, già Professore ordinario di Archivistica, Università di Padova

Francesca Ghersetti e Greta Gamba,
Risp. Coordinatore area documentazione e responsabile archivio presso Fondazione Benetton
Studi Ricerche e Responsabile Archivio Benetton

LUNEDÍ 25 MARTEDÍ 26 MERCOLEDÍ 27 GIOVEDÍ 28 VENERDÍ 29
Dalle 10:00 alle 17:15 Laboratorio: Fondo R. Brandone di FRI

Fabio Massaccesi, Direttore degli Archivi e Spazi Espositivi di FRI, Bologna

Silvia Zanella, Executive assistant del Direttore degli Archivi e Spazi Espositivi di FRI, Bologna

L’Heritage Marketing per la valorizzazione: casi a confronto

Marco Montemaggi, Consigliere Museimpresa

L’archivio per la definizione della Brand Identity

Laboratorio con Simona Lumachelli, Consulente Archivio Stampa Hubert de Givenchy, Parigi

Gianni Cinti, Fashion designer, già parte dello staff creativo di Gianfranco Ferré

L’archivio e il digitale: benefici e problematiche, dalla formazione alla descrizione

Francesca Delneri, Funzionario archivista presso l’Archivio di Stato di Bologna

Laboratorio con Francesca Tomasi, Docente in Informatica umanistica, Università di Bologna

Visite:
Archivio Emilio Pucci, Firenze;
Museo Gucci, Firenze
Modelli e necessità della schedatura tessile

Francina Chiara, già Curatore dell’Archivio e Museo Fondazione Antonio Ratti (Como), Professore a contratto di Storia della moda e del costume, Università Cattolica del Sacro Cuore, Brescia

Software a confronto e il caso Collective Access

Marco Rubichi, Project Manager, Promemoria Srl, Torino

Fabio Massaccesi, Direttore degli Archivi e Spazi Espositivi di FRI, Bologna

DOCENTI

Professionisti del settore Cultural Heritage e professori, provenienti da diversi atenei pubblici e istituti privati italiani, alterneranno presentazioni di case study e loro testimoniane a momenti laboratoriali che consentiranno di entrare maggiormente nelle tematiche della catalogazione e della Brand Identity.

già Curatore dell’Archivio e Museo Fondazione Antonio Ratti (Como), Professore a contratto di Storia della moda e del costume, Università Cattolica del Sacro Cuore, Brescia

Fashion designer, già parte dello staff creativo di Gianfranco Ferré

Coordinatore area documentazione e responsabile archivio presso Fondazione Benetton Studi Ricerche

Direttore degli Archivi e Spazi Espositivi della Fondazione Fashion Research Italy, Bologna

Executive Assistant degli Archivi e Spazi Espositivi di Fashion Research Italy, Bologna

VISITE

Il corso di archivistica per la moda offre ai partecipanti l’opportunità di visitare prestigiose realtà del settore:

Al Museo Gucci Garden con Fashion Research Italy
MUSEO GUCCI GARDEN, Firenze
Alla Fondazione Pucci con Fashion Research Italy
FONDAZIONE PUCCI, Firenze
Al museo della calzatura Rossimoda con Fashion Research Italy
MUSEO DELLA CALZATURA ROSSIMODA, Stra
In visita all'Archivio Benetton con Fashion Research Italy
ARCHIVIO BENETTON, Castrette di Villorba
In visita al museo Sergio Rossi con Fashion Research Italy
MUSEO SERGIO ROSSI, San Mauro Pascoli

CALENDARIO

Tutte le scadenze per presentare i documenti richiesti per la candidatura al corso “Archivi della moda: heritage management”:

APERTURA
ISCRIZIONI

12 Marzo 2018

CHIUSURA
ISCRIZIONI

16 Maggio 2018

GRADUATORIA PROVVISORIA

21 Maggio 2018

TERMINE
VERSAMENTI

28 Maggio 2018

GRADUATORIA DEFINITIVA

1 Giugno 2018

PERIODO
LEZIONI

18-29 Giugno 2018

COME ISCRIVERSI

Per presentare la tua candidatura alla Summer School “Archivi della moda: heritage management”, dopo aver letto con attenzione il regolamento, procedi sul sito dedicato seguendo le istruzioni di seguito riportate.

Modalità di iscrizione

1. Compila QUI la scheda anagrafica con i tuoi dati personali
2. Conferma la registrazione cliccando sul link che riceverai via email (verificare eventualmente in spam)
3. Accedi all’area riservata, con username e password attivati, scegli il corso e segui la procedura guidata (entro il 16 maggio 2018, data di chiusura delle iscrizioni)
4. Versa la quota di 50€ a titolo di diritti di segreteria (non rimborsabile) tramite sistema di pagamento elettronico, indicando il seguente oggetto “diritti di segreteria corso; nome e cognome studente; titolo del corso (es. per studente Mario Rossi al corso in e-commerce: “diritti di segreteria corso; Mario Rossi; Archivi della moda”);
5. Carica i materiali richiesti (formato jpg o PDF di dimensioni max 2 MB):

  • Copia digitale di un documento di identità valido;
  • CV (formato europass)
  • lettera motivazionale

6. Il 21 Maggio 2018 sarà pubblicata la graduatoria provvisoria e vedrai comparire nella tua area riservata uno dei seguenti stati in relazione al punteggio ottenuto:

  • Ammesso con borsa;
  • Ammesso (si attiverà un ulteriore campo per il caricamento della ricevuta di disposizione di bonifico relativa alla quota di iscrizione);
  • Non ammesso.

Se sarai tra i selezionati per partecipare al corso, avrai tempo fino al 28 maggio 2018 per completare la tua iscrizione, allegando la ricevuta di disposizione di bonifico relativo alla quota di iscrizione di 800€ (non rimborsabile)

Non sei stato ammesso? Hai ancora possibilità di essere ripescato!

7. La graduatoria definitiva sarà pubblicata il 1 Giugno 2018.

Per maggiori informazioni, scarica e leggi il regolamento!

Contattaci

Ti è rimasto qualche dubbio sul nostro corso?

Contatta il tutor didattico a tua disposizione per rispondere ad ogni domanda!

Silvia Zanella
silvia.zanella@fashionresearchitaly.org
051220086

INFO

PERIODO AMMISSIONE LINGUA SEDE
18-29 Giugno 2018 Tramite valutazione di curriculum vitae
e lettera motivazionale
Italiano Fashion Research Italy
Via del Fonditore 12, 40138 Bologna
COSTO BORSE DI STUDIO ISCRIZIONE CONTATTI
Diritti di segreteria: €50
Quota di iscrizione: €800
5 borse di studio a copertura totale del costo di
iscrizione per i candidati più meritevoli.
Apertura iscrizioni:
12 marzo 2018
Chiusura iscrizioni:
16 maggio 2018
Tutor didattico
Silvia Zanella

SCOPRI DI PIÙ SUL CORSO “ARCHIVI DELLA MODA: HERITAGE MANAGEMENT

Vuoi scoprire come gli archivi di moda possono diventare strumento strategico per migliorare l’immagine dell’azienda in termini di reputazione, competitività e valore sociale per il territorio? Non perdere questa opportunità.

Due settimane di alta specializzazione organizzata da Fashion Research Italy per supportare le aziende moda nel recupero, nella rivisitazione e valorizzazione del proprio heritage, cuore pulsante del brand e vera memoria di tutta l’impresa.
Una full immersion per comprendere cosa sono gli archivi della moda e come possono diventare strumento strategico per migliorare l’immagine dell’azienda.

RIVIVI LA PRIMA EDIZIONE

Rivivi la prima edizione del corso "Archivi della moda" di Fashion Research Italy

La prima edizione del corso “Archivi della Moda: heritage management” si è svolta nel novembre 2017.
Accreditati studiosi e professionisti del settore hanno animato il dibattito sugli archivi d’impresa moda, analizzandone le diverse tipologie; illustrando la loro genesi; approfondendone organizzazione e gestione da attuarsi in armonia con le esigenze dell’impresa; fino a toccare il rapporto con le tecnologie digitali in termini di catalogazione.

Un’esperienza di grande arricchimento per i partecipanti che hanno avuto anche l’opportunità di visitare alcune importanti realtà del settore, esempi di gestione di archivi legati alla moda. Dai depositi del Museo della Moda e del Costume di Palazzo Pitti, generalmente chiusi al pubblico, al Museo Salvatore Ferragamo e alla Fondazione Ferragamo, all’Archivio Missoni e al Museo Maga, quest’ultimo esempio di rapporto integrato tra pubblico, impresa privata e territorio.

FAQ

PARIMERITO IN GRADUATORIA

1. In caso di parimerito in graduatoria tra due candidati della stessa età, avrà diritto di precedenza chi ha per primo portato a termine la domanda di iscrizione (in base alla data di ordine di pagamento eseguito tramite sistema di pagamento elettronico attivo sul sito http://edu.fashionresearchitaly.org).

COSTI E BORSE DI STUDIO

2. Tutti i candidati possono partecipare alla selezione per l’ottenimento delle 5 borse di studio a copertura totale del costo di iscrizione messe a disposizione da Fashion Research Italy.
Una volta completata la procedura di iscrizione, la commissione giudicatrice provvederà all’analisi delle candidature e all’assegnazione delle borse (come descritto al cap. III del regolamento).

REQUISITI DI AMMISSIONE

3. Gli studenti stranieri posso iscriversi caricando il CV in lingua inglese ma si necessita la conoscenza della lingua italiana, essendo il corso erogato in italiano.
La commissione può ammettere studenti in deroga a tale requisito, prevedendo un interprete.

4. Il corso è aperto ai liberi professionisti e a tutti coloro che abbiano conseguito un titolo di studi secondo quanto previsto al cap. II del regolamento.

5. Candidati che abbiano conseguito titoli di studio diversi da quelli richiesti, possono essere ammessi dalla commissione giudicatrice, a fronte della valutazione di CV e lettera motivazionale e agli esiti di un eventuale colloquio (come indicato al cap. II Requisiti, punto 3 del regolamento).

6. Per la partecipazione al corso di formazione, non esiste un limite d’età.

PERIODO E FREQUENZA DELLE LEZIONI

7. Il corso si svolge dal 18 giugno 2018 al 29 giugno 2018, dal lunedì al venerdì in modalità full time: dalle 10:00 alle 17:15.
La Fondazione FRI, a fronte di preventiva comunicazione agli studenti, si riserva il diritto di effettuare modifiche al calendario dei corsi per il migliore svolgimento degli stessi.

SCARICA LA BROCHURE

Copertina della seconda edizione del corso "Archivi della moda" di Fashion Research Italy