ARCHITETTURA PER LA MODA:
TRADURRE LA BRAND IDENTITY NEGLI SPAZI DEL PUNTO VENDITA

In un mercato concorrenziale e caotico come quello del fashion, in cui i potenziali clienti sono sopraffatti da un overload di informazioni quotidiano, è essenziale per le grandi come per le piccole maison, crearsi una propria identità narrativa da riproporre in tutti i touchpoint del brand. Ecco dunque che l’architettura diventa strumento privilegiato per dare corpo ai valori aziendali, trasferendo simboli e significati dal prodotto allo spazio dove esibirlo.
Al pari di stilisti, fotografi e modellisti il fashion system necessita quindi di architetti in grado di progettare i punti vendita tenendo conto di diversi aspetti come il contesto urbano di inserimento, le differenti sensibilità culturali e le dinamiche gestionali e commerciali.

Per rispondere a questa richiesta, Fashion Research Italy ha messo a punto Architettura per la moda, il primo corso di alta formazione in Italia ad aver codificato e raccolto unʼesperienza decennale nell’ambito della progettazione per il fashion con l’obiettivo di specializzare designer di esperienze in grado di trasformare il momento dell’acquisto in un viaggio nell’immaginario del brand. In novembre a Bologna la terza edizione!

SCARICA LA BROCHURE

ISCRIZIONI
22 Luglio – 28 Ottobre 2019

LEZIONI
25 Novembre 2019 – 05 Febbraio 2020

FREQUENZA
Lunedì – Mercoledì 10:00 – 13:00 / 14:00 – 17:00

LINGUA
Italiano
Le lectures degli ospiti internazionali
saranno in inglese

COSTO
Diritti di segreteria: €55
Quota di partecipazione: €3.200

BORSE DI STUDIO
5 borse di studio del valore di €1.500

DOVE
Fondazione Fashion Research Italy
Via del Fonditore 12, 40138 Bologna

CONTATTI
Tutor didattico: Pietro Cervellati
studenti@fashionresearchitaly.org
051 220086

IL PRIMO CORSO PER ARCHITETTI DEL FASHION SYSTEM

A chi si rivolge

Il corso di Architettura per la moda è rivolto a candidati che abbiano ottenuto la laurea specialistica in scienze dell’architettura (classi LM-03, LM-04, LM-10, LM-11, LM-12), entro la data di termine iscrizioni (28 Ottobre 2019). La commissione, a fronte della valutazione preliminare dei documenti richiesti e dell’esito di un eventuale colloquio, si riserva di ammettere studenti con titoli di studio differenti.

Per assicurare la migliore qualità della didattica, il corso sarà a numero chiuso fino ad un massimo di 25 partecipanti.

Profili in uscita

Progettisti con particolare competenza nell’ambito retail, allestimento, brand communication e brand identity, in grado di rispondere alle esiegneze del settore moda e lusso così come alle richieste di altri segementi di mercato.

PARTNER

La terza edizione del corso di Architettura per la moda vanta la collaborazione di tre importanti realtà operanti nel mondo della moda che hanno deciso di sostenere la formazione di giovani professionisti attraverso questo innovativo percorso.

corso-architettura-moda-2019-aziende-partner-twinset-fashion-research-Italy
corso-architettura-moda-2019-aziende-partner-david-chippefield-fashion-research-Italy
corso-architettura-moda-2019-aziende-partner-esseci-fashion-research-Italy

148H PER APPROFONDIRE LE DINAMICHE DEL FASHION RETAIL DESIGN

Il corso approfondisce le tematiche tecniche e compositive del fashion retail design accordando strumenti didattici di differente natura: moduli teorici con rinomati professionisti del mondo dell’architettura e del design, moduli laboratoriali di sintesi pratica in cui testare le nozioni acquisite e viste sul campo per toccare con mano le dinamiche di lavoro quotidiane.

102h Didattica Frontale

Il corso garantisce ai partecipanti una serie di riferimenti culturali di eccellenza, riservando una particolare attenzione alle soluzioni dispaly di ultima generazione ed integrando competenze emergenti quali tecnologie multimediali e IOT.

IL SISTEMA DELLA MODA
Modelli produttivi ed aziende moda

A. Bigini, Commercial and Marketing Manager di Drome

VETRINE E VISUAL MERCHANDISING
Il dialogo tra prodotto e consumatore

F. Passeri, Designer & Visual Merchandiser

CASE HISTORY
Esempi di architetture a servizio della moda

A. Zamboni, Andrea Zamboni Associati

DAL BRAND AL PROGETTO
Come l'identità di marca si traduce in spazi

D. D’Alessio, Direttore FUD-Lombardini22 Brand Making Factory

PROGETTAZIONE TECNICA PER LA MODA
Caratteristiche distributive e funzionali per showroom e retail

M. Costanzi, Founder Marco Costanzi Architects

TECNOLOGIE COSTRUTTIVE PER LA MODA
Finiture, costi e scelte costruttive per il retail

F. Conserva, Partner OPEN PROJECT

IL PROGETTO DELLA LUCE
Mettere in scena il prodotto moda

R. Fuser, Direttore Sviluppo Estero Esse-ci S.r.l.

FASHION EVENT & VISUAL DISPLAY
L'allestimento temporaneo per la moda

C. Ward, Direttore Christopher Ward Associati

COMUNICAZIONE DELLA MODA
Strumenti di narrazione del sistema moda

C. Tonon, Founder Carlotta Tonon Relations

IL CLIENTE MODA
Conoscerlo per disegnare architettura

M. Gosio, Client Service Development VIC Prada

16h Special lectures

I corsisti avranno l’opportunità di confrontarsi con i grandi maestri del design internazionale, chiamati a condividere la propria visione di architettura e l’esperienza maturata per rinomate case di moda, evidenziando le scelte stilistiche e progettuali adottate per assecondarne le esigenze.

APPARTAMENTI D’ARTISTA PER FONDAZIONE ALDA FENDI ESPERIMENTI
L. Tani – ATELIERS JEAN NOUVEL, Parigi

Team multidisciplinare impegnato nei campi della progettazione di arredi, interior design, scenografia e comunicazione grafica multimediale. L’oeuvre di Jean Nouvel segue la tradizione degli architetti filosofi che considerano la progettazione come pratica olistica da esercitare ad ogni scala. Urbanista ed architetto, Jean Nouvel è anche un designer e non accetta di essere etichettato. Il suo esercizio professionale non vede differenze tra il progetto di una sedia ed il progetto di un edificio. Concepisce ogni idea come un processo creativo completo. Per ogni sfida progettuale che gli viene posta, ricerca l’oggetto “elementare” la cui forma si associa all’idea. Intende sempre offrire una risposta coerente, sia a livello culturale che tecnico, rispetto al tempo ed alla società in cui opera. Nel 1995 è stato creato JND per affiancare lo studio in progetti specifici di design dando vita a centinaia di elementi d’arredo.

corso architettura-moda-2019-special-lecture-ateliers-jean-nouvel-fashion-research-italy

LE BOUTIQUE ARMANI
C. Silvestrin – CLAUDIO SILVESTRIN ARCHITECTS, Londra

Claudio Silvestrin Architects è stato fondato nel 1989 a Londra e dal 2006 ha sede anche a Milano. I progetti dello studio spaziano dai grandi complessi immobiliari, alle abitazioni e resort ad uso privato, alle gallerie d’arte e musei, ai ristoranti, fino al design dell’arredo. Lo studio vanta clienti tra cui Giorgio Armani, Calvin Klein, Giada, Anish Kapoor, Victoria Miro, Fondazione Sandretto Re-Rebaudengo, YTL Singopore, Illy Coffee, Princi. L’ultima realizzazione di Claudio Silvestrin è un fashion mall ex novo di 32.000 m² a Torino che ha aperto al pubblico a marzo 2017.

corso architettura-moda-2019-special-lecture-silvestrin-fashion-research-italy

DRAWN TOGETHER: N°21, ICEBERG, ICE PLAY, MULBERRY
H. Peer – HANNES PEER ARCHITECTURE, Milano

Fondato nel 2008, è uno studio di architettura che spazia dalla progettazione di edifici al disegno industriale, con particolare esperienza nell’ambito degli spazi privati e commerciali e degli ambienti pubblici connessi. La ricerca delle migliori soluzioni tecnologiche e di design, l’analisi approfondita nella scelta dei materiali e l’equilibrio tra abilità artigianali e produzione industriale, sono parti integranti della filosofia dello Studio e guida alla realizzazione dei lavori. Per poter tradurre in realtà tangibile le richieste del committente, l’approccio della progettazione inizia dall’ascolto delle sue necessità con cui si instaura una collaborazione ricca di spunti per il progetto che diventerà opera di comune confronto e crescita. Al team Hannes Peer Architecture si affianca inoltre un gruppo qualificato di professionisti che permettono la gestione di una commessa in tutte le sue fasi, dalla progettazione alla realizzazione dell’opera.

corso architettura-moda-2019-special-lecture-hannes-peer-fashion-research-italy

LE BOUTIQUE MAX MARA
D. Grassi – founder DUCCIO GRASSI ARCHITECTS, Reggio Emilia

Duccio Grassi Architects è uno Studio multidisciplinare di architettura, design ed interni di grande prestigio internazionale, fondato nel 1983 dal celebre architetto e designer da cui prende il nome. Pluripremiato per l’uso espressivo dei materiali, dalla pietra naturale ai tessuti, lo studio realizza ogni elemento – dall’arredo alle carte da parati – appositamente per il progetto commissionato, valorizzandolo ed elevandolo ai più alti standard di unicità. Indicativo del riconoscimento globale raggiunto negli anni è il sodalizio trentennale con il Gruppo Max Mara, che continua ancora oggi con la progettazione di fashion store nelle principali città del mondo a cui si aggiungono location esclusive per altri importanti brand tra cui Zara, Ray-Ban, Canali, Max & Co, Guess di Marciano, Penny Black e prestigiose ville private a Dubai, Dubrovnik e Porto Cervo.

corso architettura-moda-2019-special-lecture-duccio-grassi-fashion-research-italy

CRYSTAL HOUSE FOR CHANEL
E. Deceuninck – MVRDV, Amsterdam

MVRDV è uno studio di architettura fondato a Rotterdam (Olanda) nel 1993 da Winy Maas, Jacob van Rijs e Nathalie de Vries. Svolge attività progettuale in tutto il mondo nel campo della progettazione architettonica ed urbana. Utilizza un approccio progettuale fortemente collaborativo, fondato sulla continua ricerca, coinvolgendo clienti, stakeholders ed esperti provenienti dai più differenti campi tecnici fin dai primi step di ogni nuovo progetto. I risultati che ottengono sono architetture esemplari, basate su progetti chiari e diretti, che consentono alle città ed ai paesaggi in cui vengono collocate di protendere verso un futuro migliore.

La lecture sarà tenuta in lingua inglese.

corso architettura-moda-2019-special-lecture-mvrdw-chanel-crystal-house-fashion-research-italy

POP-UP STORE E CUSTOMER EXPERIENCE CON MOSCHINO E MSGM: LE DECLINAZIONI CONTEMPORANEE DEL RETAIL DESIGN
F. Ferrillo – OFF ARCH, Milano

Fabio Ferrillo, architetto, dopo la tesi sperimentale al Politecnico di Milano si trasferisce a Parigi dove dal 2005 collabora con diversi studi internazionali specializzati nella progettazione di imponenti strutture ad alto contenuto tecnologico e interni di lusso e affina il proprio tratto distinguendosi nel taglio degli spazi a misura del committente. Nel 2010 fonda a Milano lo studio OFF Arch, attivo nella progettazione e realizzazione di spazi commerciali e abitazioni di prestigio. Nel 2015 progetta il corner MSGM presso Le Bon Marché a Parigi e nel 2016 quello di Liberty a Londra. Negli stessi anni, firma lo showroom e il concept degli store monomarca di Chiara Ferragni e realizza per Emilio Pucci la nuova sede di Milano più contemporanea e sperimentale. Tra il 2018 e il 2019 viene scelto da Moschino e Twinset per elaborare i concept dei rispettivi flagship nel mondo. Notevole è infine l’attività internazionale in ambito residenziale.

corso architettura-moda-2019-special-lecture-oof-arch-twinset-fashion-research-italy

FASHION DESIGN BY ZAHA HADID ARCHITECTS
M. Leung – ZAHA HADID ARCHITECTS, Londra

Zaha Hadid Architects è uno studio di architettura di fama internazionale fondato da Zaha Hadid. La fondatrice ha vinto il Pritzker Architecture Prize nel 2004 ma il fondamentale apporto ai temi dell’architettura contemporanea si estende ai suoi oltre 30 anni di carriera, in cui ha sempre dato vita a progetti dinamici ed innovativi, puntando ad una sperimentazione rivoluzionaria ed alla ricerca interconnessa tra urbanistica, architettura e design. Oggi, lo studio ZHA prosegue l’azione del suo spirito guida, a tutti i livelli nei più disparati settori, creando spazi culturali, commerciali, residenziali, avendo all’attivo 950 progetti in 44 Paesi e coinvolgendo oltre 400 collaboratori di 55 differenti nazionalità.

La lecture sarà tenuta in lingua inglese.

corso architettura-moda-2019-special-lecture-zaha-hadid-chanel-pavilion-fashion-research-italy

IL CLUB CAVALLI
I. Rota – STUDIO ITALO ROTA, Milano

Lo Studio Italo Rota, fondato dall’omonimo architetto, gestisce le complessità di grandi progetti internazionali, alle più differenti scale di dettaglio, dal product design alla progettazione di ampie aree urbane, mantenendo un sistematico intento verso una notevole ricchezza di spazi e forme. Attraverso materiali innovativi, tecnologie all’avanguardia ed una approfondita ricerca sulla luce, gli spazi proposti dallo studio mirano a risolvere le problematiche progettuali mantenendo un’intensa complessità, finalizzata a creare un’emozione nel visitatore.

 

corso architettura-moda-2019-special-lecture-italo-rota-cavalli-fashion-research-italy

30h Laboratorio

Un’occasione unica per i partecipanti di cimentarsi in un progetto reale per un committente d’eccezione, garantendo risposte strategiche a richieste tecniche mirate.

PROGETTAZIONE DI UNA BOUTIQUE TWINSET

Fin dal primo anno, il corso ha potuto vantare la collaborazione di rinomati brand che hanno coinvolto gli studenti in opere di riqualificazione e innovazione dei propri punti retail.
Per questa terza edizione, il modulo progettuale vedrà la collaborazione di Twinset, celebre brand di abbigliamento femminile fondato nel 1987 da Simona Barbieri, le cui linee sofisticate e grintose sono oggi acquistabili online ed in numerose boutique in tutta Italia.

Agli studenti di Architettura per la moda, il compito di ridefinire lo store nel centro storico di Bologna per far vivere ai clienti la “TWINSET experience”. I progettisti, seguiti da una personalità d’eccezione Giuseppe Zampieri – Fondatore, Direttore e Socio di David Chipperfield Architects Milano, saranno chiamati ad utilizzare un approccio olistico che dovrà considerare vari punti di vista quello architettonico, quello commerciale per seguire il concept del brand e la componente esperienziale per massimizzare gli input da trasmettere al fruitore degli spazi.

GIUSEPPE ZAMPIERI
Fondatore, Direttore e Socio di David Chipperfield Architects – Milano

Dopo aver conseguito con lode la Laurea in Architettura presso lo IUAV di Venezia, nel 1996 entra a far parte dello studio David Chipperfield Architects di Londra, divenendo Associato nel 1999, Associato Senior nel 2000 e Direttore della Progettazione nel 2002. Dal 2004 al 2006 dirige il team di Progettazione di Concetto nello stesso studio. Nel 2006 fonda lo studio David Chipperfield Architects di Milano, con il ruolo di Amministratore e Direttore della Progettazione e divenendo Socio nel 2016. In oltre 20 anni di esperienza professionale, ha diretto un’ampia serie di progetti internazionali di varie dimensioni, dai piani urbani a edifici pubblici e privati e ha partecipato a vari concorsi in tutto il mondo,
aggiudicandoseli in molte occasioni. Sin dalla fondazione dello studio milanese, ha diretto lo sviluppo del Concetto di Negozio per alcuni marchi della moda tra cui Bally, Brioni e Valentino, nonché per rivenditori online come SSENSE, e ha inoltre condotto una serie di progetti in Italia e in Medio Oriente.

Visite

Arricchiscono il piano formativo alcuni momenti di approfondimento sul campo.

TWINSET

Nell’ambito del modulo laboratoriale, i partecipanti effettueranno un sopralluogo della boutique del centro felsineo per prendere dimestichezza con i volumi architettonici, le scelte tattili e cromatiche del brand ed il contesto urbano di inserimento. La visita dello store di via dell’Archiginnasio costituirà inoltre una preziosa occasione di brief con con i riferimenti marketing e retail del brand per definire le linee guida da tenere in considerazione nella formulazione delle proposte di restyling.

DAVID CHIPPERFIELD ARCHITECTS

Per un giorno i corsisti avranno la possibilità di vivere in prima persona l’emozione di far parte di David Chipperfield Architects, entrando in contatto con il team e respirandone le dinamiche quotidiane. Giuseppe Zampieri – Fondatore, Direttore della Progettazione e Socio dello studio, accoglierà i giovani architetti nell’headquarter milanese per un think tank dedicato ai progetti di riqualifica dello store TWINSET: un’opportunità unica di confronto con uno stimato professionista in un contesto d’eccezione.

Periodo di formazione fuori aula

Al termine delle lezioni, la Fondazione proporrà i profili dei corsisti alle aziende del proprio network interessate ad attivare collaborazioni con i giovani professionisti. Studi di fama internazionale, particolarmente orientati nell’ambito della progettazione per il fashion, tra cui: ATELIERS JEAN NOUVEL; CLAUDIO SILVESTRIN ARCHITECTS; DAVID CHIPPERFIELD ARCHITECTS; DUCCIO GRASSI ARCHITECTS; OFF ARCH; ZAHA HADID ARCHITECTS; MVRDV; MARCO COSTANZI ARCHITECTS; LOMBARDINI22; CHRISTOPHER WARD ASSOCIATI.

DOCENTI

Per garantire allo studente un approccio esteso e diversificato, il corpo docente del corso di Architettura per la moda si compone di professionisti ed esperti dei settori di riferimento.

SCADENZE

Tutte le scadenze per presentare i documenti richiesti per la candidatura al corso Archivi della moda: heritage management:

APERTURA
ISCRIZIONI

22 Luglio 2019

CHIUSURA
ISCRIZIONI

28 Ottobre 2019

GRADUATORIA
PROVVISORIA

04 novembre 2019

TERMINE
VERSAMENTI

11 novembre 2019

GRADUATORIA
DEFINITIVA

15 Novembre 2019

PERIODO
LEZIONI

25 Nov ’19 – 05 Feb ’20

COME ISCRIVERSI AL CORSO DI ARCHITETTURA PER LA MODA

Per presentare la tua candidatura alla terza edizioned del corso Architettura per la moda segui gli step indicati di seguito e leggi attentamente il regolamento.

1. Compila QUI la scheda con i tuoi dati anagrafici;

2. Perfeziona la registrazione cliccando sul link che riceverai via email (controllare in spam);

3. Accedi all’area riservata, scegli il corso di tuo interesse e procedi con la candidatura seguendo la procedura guidata entro il termine delle iscrizioni (28 Ottobre 2019);

4. Versa la quota per i diritti di segreteria (pari a 55€, non rimborsabili) tramite sistema di pagamento elettronico, indicando nell’oggetto: “diritti di segreteria corso; Mario Rossi; Architettura per la moda”;

5. Carica i documenti richiesti (formato jpg o PDF – max 20 MB per allegato):

  • Copia digitale di un documento di identità valido;
  • Portfolio (formato libero);
  • CV (formato Europass);
  • Lettera motivazionale (max 200 parole).

6. Il 04 novembre 2019 pubblicheremo la graduatoria provvisoria e nella tua area riservata comparirà uno dei seguenti stati in relazione al punteggio che la commissione avrà valutato di assegnarti:

  • Ammesso con borsa: si attiverà un ulteriore campo per il caricamento della ricevuta di disposizione di bonifico per la quota di iscrizione di 1.700€ (non rimborsabile);
  • Ammesso: si attiverà un ulteriore campo per il caricamento della ricevuta di disposizione di bonifico per la quota di iscrizione di 3.200€ (non rimborsabile);
  • Non ammesso.

Se sarai tra i partecipanti selezionati, avrai tempo fino al 11 novembre 2019 per perfezionare la tua iscrizione, disponendo il bonifico della quota di iscrizione ed allegandone la ricevuta.

7. Al netto di eventuali ripescaggi, la graduatoria definitiva sarà pubblicata il 15 Novembre 2019.

Trovi maggiori informazioni nel regolamento del corso.

SCARICA LA BROCHURE

CONTATTACI

Ti è rimasto qualche dubbio sul nostro corso?
Contatta il tutor didattico a tua disposizione per rispondere ad ogni domanda!

Pietro Cervellati
studenti@fashionresearchitaly.org
051 220086

FAQ

Quota per la copertura dei diritti di segreteria: €55 (non rimborsabile).
Per i candidati non ammessi/rinunciatari alla precedente edizione del corso, è prevista una quota ridotta di €27,50 (non rimborsabile). Per le modalità di utilizzo, si veda il regolamento al p.to 6 del cap. IV.

Quota di partecipazione: €3.200 (non rimborsabile).

A parziale copertura della quota di partecipazione, Fashion Research Italy mette a disposizione dei candiati più meritevoli 5 borse di studio del valore di €1.500.

Per candidarsi all’ottenimento è sufficiente iscriversi seguendo la procedura descritta al cap. IV.
L’assegnazione avverrà sulla base dell’insindacabile giudizio della commissione che provvederà alla valutazione dei profili come descritto al cap. III del regolamento.

Studenti stranieri
Gli studenti stranieri possono iscriversi caricando il CV in lingua inglese. Tuttavia, essendo il corso erogato in italiano, per la partecipazione è vincolante la conoscenza della lingua.

Liberi professionisti
Il corso è aperto ai liberi professionisti e a tutti coloro che abbiano conseguito un titolo di studi coerente a quanto previsto dal cap. II del regolamento.

Titoli di studio
A fronte della valutazione dei documenti rcihiesti e agli esiti di un eventuale colloquio, la commissione si riserva il diritto di ammettere studenti con titoli di studio differenti da quelli riportati nel cap. II – 3 del regolamento.

Età
Per la partecipazione al corso non esistono limiti d’età.

In caso di ex aequo fra più candidati, otterrà priorità il candidato che abbia ottenuto un punteggio maggiore rispetto al portfolio o – in caso di ulteriore pareggio – chi per primo abbia finalizzato il versamento dei diritti di segreteria (in base alla data di ordine di pagamento eseguito tramite sistema elettronico attivo sul sito o tramite bonifico bancario.

Il corso di alta formazione avrà inizio il 25 Novembre 2019 e terminerà il 5 febbraio 2019.
Per venire incontro alle esigenze degli studenti lavoratori, le lezioni si svolgeranno dal lunedì al mercoledì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00.

Per garantire il migliore svolgimento dei prorpi percorsi formativi, la Fondazione si riserva il diritto di effettuare modifiche al calendario, previa comunicazione agli studenti.

Le lezioni si terranno presso la sede di FRI a Bologna in via del Fonditore 12, raggiungibile con mezzi propri o grazie alla rete di servizi pubblici della città.

Bus
La fermata più vicina è: FONDITORE. La stessa viene coperta dalle seguenti linee:

14B svolge servizio diretto dal centro (fermate: Rizzoli, Strada Maggiore e Torleone) verso la zona Industriale (Rotonda Negroni) dalle 6.30 alle 8.30 circa con due corse dirette di ritorno dalla zona industriale verso il centro alle 16.13 e 17.13.
56 effettua lo stesso percorso del 14B fra via Larga e il capolinea della zona industriale (Rotonda Negroni), in entrambe le direzioni, nelle fasce orarie dalle 12.15 alle 15 e dalle 17 alle 19.15 circa, con corse ogni 10 minuti, più una corsa alle 20.13.
In via Larga effettua fermate comuni con la linea 14 (ramo C Pilastro) e 55 (linea che collega tutta la periferia est dal Pilastro a San Ruffillo).
La fermata di via Larga dista meno di 250 metri dalla fermata “Tangenziale San Vitale” su via Massarenti, dove fermano anche le corse del 14 ramo A Due Madonne e le linee 89 e 99 utili per dirigersi verso il centro di Bologna.
I servizi di entrambe le linee (14B e 56) vengono svolti solo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì e sono sospesi nel periodo di massima riduzione, da fine luglio/inizio agosto per 4 settimane.
Per ogni ulteriore dettaglio si consiglia di accedere al servizio online “calcola percorso” dell’azienda dei Trasporti Pubblici di Bologna.

Treno
Un percorso di meno di 10’ a piedi collega la Fondazione alla stazione di Bologna Roveri dove, con lo stesso biglietto / abbonamento dell’autobus è possibile raggiungere il piazzale est della stazione centrale di Bologna grazie alla linea interurbana Tper (direzioni: Budrio / Porto Maggiore) che effettua fermate intermedia a: Bologna Zanolini, Bologna Rimesse, Bologna S. Rita e Bologna Via Larga.

Bike Sharing
A Bologna è attivo il servizio di bike sharing Mobike

Car Sharing
È possibile raggiungere la sede FRI, uscita 10 della tangenziale, grazie alle soluzioni di Carsharing Corrente o Enjoy.
In via del Fonditore 12 è disponibile un ampio parcheggio.

La segreteria studenti è a disposizione dei partecipanti per offrire informazioni e supporto sul reperimento di un alloggio a Bologna a condizioni agevolate.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto la normativa sulla privacy