Per il “fatto in italia” è tempo di rinascita

thumb image

Con la pandemia il mondo è cambiato, ci si trova davanti a un paesaggio sociale ed economico irriconoscibile dove i vecchi punti di riferimento quasi non valgono più. Ed è proprio’ nei momenti di difficoltà che si ricercano le certezze, come un modo per ritrovarsi e immaginare i passi futuri.

Il settore moda e lusso ha subito una forte battuta d’arresto e chiama a gran voce un rallentamento del fitto calendario che negli anni ne ha dettato i tempi. Si annunciano collezioni snelle che permettano una riflessione più profonda e una ricerca più attenta, per far emergere la propria identità.

In questo contesto, le radici delle imprese italiane e il loro “saper fare” costituiscono senz’altro la marcia in più del nostro Paese che può contare su di un patrimonio frutto di decenni di storia ed eccellenza artigiana ed imprenditoriale, da valorizzare come un’importante leva strategica.

La Fondazione FRI, da sempre a servizio delle piccole e medie imprese della filiera moda, continuerà a sostenerle con diverse iniziative didattico-culturali sui temi chiave della ripresa: digitalizzazione e sostenibilità, già noti ma mai veramente assodati dal tessuto manifatturiero italiano. Ma l’unicità racchiusa nella sede bolognese è legata a doppio filo proprio alla tradizione e all’heritage di questo settore. L’incredibile tesoro di creatività che risiede nel Fondo Renzo Brandone, costituito da 30.000 disegni tessili su carta e tessuto, sarà nuovamente a disposizione dei professionisti del settore che volessero renderli oggetto di nuova creatività.

Claudia D’Angelo – responsabile del nostro archivio di textile design, ne parlerà questo giovedì con gli ospiti di Tempo di Rinascita – Scenari, Idee, Progettualità, il ricco palinsesto di conferenze digitali di DOC-COM, agenzia di comunicazione parte della Rete Doc, il più grande network cooperativo in Italia nei settori cultura, spettacolo e creatività.
Una serie di appuntamenti che dal 18 maggio fino al 29 giugno, ogni lunedì o giovedì dalle 12.00 alle 13.00, coinvolgono imprenditori, esperti e giornalisti per analizzare il presente con strumenti nuovi e mettere in rete la conoscenza e le esperienze, condividendo possibili soluzioni a breve e lungo termine.

 

Giovedì 11 Giugno | ore 12.00

Il grande valore del “fatto in Italia”. Prospettive e cambiamenti del settore

Introduce
Chiara Caliceti – General Manager DOC-COM

Scenario e stimoli
Antonio Franceschini – Responsabile Nazionale CNA Federmoda
Luca De Albertis – Partner Pix Data
Maria Elena Molteni – Direttore responsabile di Luxury&Finanace, collabora con Fortune Italia e Pambianco

Esperienze
Marco Calzolari – Titolare e Amministratore Unico Kaos, Centergross
Claudia D’Angelo – Responsabile Archivio Textile Design Fondazione Fashion Research Italy
Lorenzo Delladio – CEO e Presidente La Sportiva
Marco Morosini – CEO Brandina The Original Luca Piani – CEO Duvetica

Per partecipare è necessario inviare una richiesta di accredito all’indirizzo e-mail: eventi@doc-com.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − tredici =

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto la normativa sulla privacy