“Archivi Mazzini: il lato nascosto della moda”

thumb image

Mercoledì 24 aprile, Ore 20:00
Cinema Lumière – Cineteca di Bologna

Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Dal 21 marzo al 30 maggio, ritorna Doc in Tour, la rassegna che porterà 9 documentari d’autore nelle sale d’essai di tutta la regione.
In occasione della 13a edizione, Cineteca di Bologna propone una serata dedicata al mondo della moda con due proiezioni di grande interesse culturale commentate dai registi.

In Archivi Mazzini. Il lato nascosto della moda Mauro Bartoli e Lab Film si inoltrano nel meraviglioso universo degli Archivi Mazzini, ai molti poco conosciuto ma consolidato punto di riferimento per i professionisti del settore di ogni continente. Nata, alla fine degli anni Settanta, dalla passione del fondatore Attilio per la natura di abiti ed oggetti e per la loro capacità di comunicare, è oggi la più grande collezione al mondo di vestiti composta di oltre 400.000 pezzi di design, vintage e accessori dal Novecento al contemporaneo.
Superato il concetto di “museo della moda” questi archivi, ospitati a Massa Lombarda nel ravennate, rappresentano un vero e proprio progetto culturale che racconta gli utlimi cento anni di storia della moda. Un luogo in cui ogni singolo pezzo assume un valore aggiunto aprendo percorsi plurali di idee e di creatività di aziende e professionisti del settore.

ARCHIVI MAZZINI IL LATO NASCOSTO DELLA MODA
(Italia/2017) di Mauro Bartoli (26′)

Il mondo della moda si intreccia poi inaspettatamente a tematiche politiche ne Il patto della montagna – The fabric of fashion. Siamo a Biella fra il 1944 e il 1945 dove operai e operaie del distretto tessile si riunirono clandestinamente con imprenditori e partigiani per siglare un accordo volto a mantenere attive le fabbriche migliorando le condizioni di lavoro e affermando la parità retributiva tra uomini e donne. Una conquista che diverrà legge italiana ed europea solo negli anni Sessanta.
Una storia preziosa ma ancora poco nota, che oggi il documentario di Manuele Cecconello e Maurizio Pellegrini racconta dal punto di vista di un giovane talento della moda italiana, Christian Pellizzari, che vuole scoprire le storie dei tessuti d’eccellenza che usa per le sue creazioni. Con l’aiuto della ricercatrice Sara Conforti e dello storico Claudio Dellavalle, i registi fanno incontrare il giovane stilista con i testimoni Nino Cerruti, figlio di uno degli industriali che firmarono il patto, e Argante Bocchio, comandante partigiano che ne sorvegliò la firma.

IL PATTO DELLA MONTAGNA
(Italia/2017) di Manuele Cecconello e Maurizio Pellegrini (72′)

Vi aspettiamo mercoledì 24 al Lumière!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × cinque =

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Accetto la normativa sulla privacy